mercoledì 29 aprile 2009

Uno strudel con la pasta strudel....per Pippi!









E' grazie a Pippi ed alla sua raccolta Strudel...amore mio ! che ho provato a fare per la prima volta la pasta strudel.

Per la ricetta della pasta ho preso ispirazione da uno dei miei libri preferiti, quel "Le regioni in pentola e l'arte del mangiar sano" di cui ho già parlato altre volte.
Per il ripieno ho guardato il cesto della frutta dove c'erano delle pere Williams bio (ahimè ...provenienti dall'Argentina).

Strudel alle pere e cioccolato

Ingredienti:

per la pasta strudel
250 gr. di farina
1 uovo (60 gr.)
100 gr. di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio evo + quello per spennellare la pasta
1 pizzico di sale
farina per la spianatoia
per il ripieno
370 gr. di pere Williams bio (mature ma sode) tagliate a tocchetti (con la buccia)
30 gr. di pane grattugiato
100 gr. di marmellata di mele agostine* (o di albicocche)
40 gr. di cioccolato fondente al 70% di cacao
2 o 3 cucchiai colmi di zucchero (a seconda dei gusti)
zucchero a velo per la copertura


Preparazione:

Ho impastato a mano sulla spianatoia la farina, l'uovo, il sale, l'acqua ed il cucchiaio d'olio. Ho lavorato la pasta fino a quando è diventata liscia ed elastica ma ancora un appiccicosa.

Ho formato una palla, l'ho infarinata leggermente e l'ho avvolta in uno strofinaccio umido che ho messo a riposare per 20 minuti sotto una pentola che avevo riscaldato facendovi bollire dentro dell'acqua.

Ho tirato la pasta con il matterello infarinato su di una spianatoia infarinata ed ho diviso in tre parti uguali. Infilando le mani sotto ciascun pezzo di pasta e tirandola con il dorso delle mani ne ho ricavato 3 rettangoli molto sottili di circa 58 x 38 cm.

Ho spennellato la superficie dei rettangoli con abbondante olio e li ho messi uno sopra l'altro. Lasciando liberi 2 cm su tutti i lati vi ho disposto le pere, il cioccolato a scaglie, la marmellata, il pangrattato e lo zucchero. Ho richiuso i bordi lungo le basi del rettangolo ed ho arrotolato.

Infine ho spennellatola superficie del dolce con l’ olio ed ho infornato a 190° per 40 minuti.
Ho fatto raffreddare e servito lo strudel spolverizzato di zucchero a velo.


* La marmellata di mele agostine è quella preparata da me la scorsa estate

4 commenti:

Pippi ha detto...

buonissimo!!!! e che bella sfoglia che hai preparato! Brava!
ti inserisco subito! buona serata Pippi

manu e silvia ha detto...

Ciao! sarà la prima volta, ma sei stata bravissima! questo strudel è fantastico e davvero invitante!!
bacioni

Lo ha detto...

è bellissimo questo tuo primo strudel :)

talpy ha detto...

caspita, e meno male che era la prima volta, altrimenti cosa sarebbe venuto fuori dal forno?!? :D
davvero goloso ed invitante.. io ho provato solo una volta lo strudel ed ho avuto l'impressione che il ripieno fosse un po' troppo dolce, per cui mi sa che proverò la tua ricetta, ma omettendo i due o tre cucchiai di zucchero.. :)
complimenti e buon primo maggio!