lunedì 26 aprile 2010

C'è quel che c'è





Ho aspettato gli ultimi giorni per partecipare al Give Away di Fragole e Limone "Il cuore in cucina"... poi alla fine non ho resistito anche se non so se questo post parla della mia cucina.

In primo luogo perché io di cucina ne ho poca ( è un angolo cottura, e poi quasi tutti i pensili sono ancora da montare) e poi perché racconto della mia cucina parlando del balcone : )

Fabrizio adora stare sul balcone, risponde agli uccellini e poi gli piace sentire il venticello leggero in faccia.
Anch'io la mattina appena arrivo in cucina esco sul balcone e guardo le piante che sono arrivate dopo il nostro trasloco dell'autunno scorso.
E poi preparo il caffè; mi ostino a tenere tre caffettiere a portata di mano...anche se alla fine uso sempre la stessa.





La mia cucina, o meglio, tutta la mia casa sembra un grande negozio di giocattoli. Io li raccolgo da terra ma poi dopo un quarto d'ora ne spuntano di nuovi.

E poi ci sono colori e matite colorate ovunque....e mi spariscono gli attrezzi da cucina, non solo quelli piccoli ma anche i taglieri : )

Anche Laura appena arriva dall'asilo va sul balcone per annaffiare (sommergere : ) i fiori e le piante aromatiche....nonostante mio marito si stia ingegnando per mettere un micro impianto di irrigazione automatica.


Ho scelto per la mia cucina dei mobili bianchi per dare più luce possibile all'ambiente ed un piano di lavoro in faggio massello: un design spartano ma riscaldato dal legno....tutto del Sig. Ikea of course : )

Parva, sed apta mihi






Focaccia [con fiocchi di patate] alle cipolle

Ingredienti:

120 gr. di pasta madre appena rinfrescata
230 gr. + 100. gr. di farina ( 60% manitoba del mulino + 30% farina 00)
50 gr. di fiocchi di patate
250 gr. di acqua
3 cucchiai di olio evo
2 cucchiaini di sale

400 gr. di cipolle ( già pulite)
1 cucchiaio d'olio
1 tazzina d'acqua
sale q.b.

olio evo per la teglia


Preparazione:

Ho voluto provare a preparare questa focaccia impastandola in due tempi.

Per il primo impasto ho messo nella planetaria la pasta madre, l'acqua, i 230 gr. di farina, i fiocchi di patate ed i 3 cucchiai d'olio. Ho fatto impastare fino all'incordatura ed ho lasciato riposare nella ciotola dell'impastatrice ( coperta dal cellophane) per 10 ore a 21°.

Ho sgonfiato l'impasto ed aggiunto la restante farina ottenendo una pasta piuttosto molliccia: ho fatto incordare ed alla fine ho aggiunto il sale.

Ho steso l'impasto con i polpastrelli unti d'olio in una teglia rettangolare (32 x 24 cm) antiaderente leggermente oliata ed ho lasciato a lievitare per 4 ore.

Nel frattempo ho tagliato le cipolle a rondelle e le ho lasciate cuocere con l'olio e l'acqua a fuoco bassissimo in una casseruola con coperchio per circa 40 minuti, mescolando di tanto in tanto ed aggiustando di sale. A cottura ultimata le ho lasciate raffreddare.

Ho messo le cipolle sula focaccia ed ho infornato a 220° (forno statico) per 20 minuti.

3 commenti:

C ha detto...

Complimenti per la bouganville, si vede che c'è un "pollice verde" in famiglia.

Ambra ha detto...

Che vista dal tuo balcone!
Sarà che da me gli alberi ci sono ma sono dei nani visti dal quinto piano :(
Io preferisco l'angolo cottura, la cucina torna ad essere il centro della casa...come una volta!

Zucchero & Cannella ha detto...

@ Ambra

abbiamo la fortuna di avere vicino casa un piccolo parco pubblico e, d'estate, la nostra casa diventa un po' più grande perché possiamo usare anche il balcone : )