domenica 4 luglio 2010

Poche cose



Voglio insegnare ai miei figli poche cose.

Che la loro vita non è già stata scritta ma possono costruirla scegliendo giorno per giorno.

Che non serve a niente reclamare a gran voce l'amore degli altri perché l'amore si dà sempre ed a volte si riceve.

E voglio insegnare loro a mangiare le gaufres di Liegi con la granita di more : )




Gaufres de Liège

Ingredienti per 13 -20 gaufre (dipende dalla quantità di zucchero perlato utilizzato e dalla grandezza che le si vuole)


500 gr. di farina 00
1 uovo grande (60 gr.)

25 gr. ( un cubetto) di lievito di birra fresco
125 ml di latte
125 ml di acqua
130 gr. di burro
5 gr. di sale

25 gr. di zucchero semolato
semi di vaniglia
1,5 gr. di bicarbonato
25 gr. di miele
da 200 a 300 gr di zucchero perlato (dipende dai gusti)

Preparazione:

Unire 400 gr. di farina, lo zucchero semolato, il lievito, l'acqua ed il latte appena tiepidi e l'uovo ed amalgamare bene nella planetaria. Lasciar lievitare 20 minuti a temperatura ambiente (nel mio caso la cucina era a 27°, altrimenti prolungare la lievitazione).

Aggiungere all'impasto, nell'ordine, la restante farina, il burro morbido, il miele, il sale ed infine il bicarbonato. E lasciare lievitare altri 15 minuti.

Poi, unire all'impasto lo zucchero perlato e dividerlo in piccoli panetti. Io ho aggiunto soltanto 200 gr. di zucchero perlato ed ho diviso in 12 panetti di circa 100 gr. ciascuno.

Lasciar lievitare i panetti un altro quarto d'ora.
Infine cuocere nell'apposita piastra. Io ho ottenuto delle gaufre alte circa 2,5 cm.

Servire tiepide.... accompagnate con un bicchiere di granita di more.

La ricetta è presa da questo sito che raccoglie molte varianti di gaufre belghe.

6 commenti:

arabafelice ha detto...

Poche...ma buone! uffa, voglio questo stampo...

artemisia comina ha detto...

ho sentito di tristezze, e sono venuta a portarti un saluto :)

Zia Elle ha detto...

Bellissimo il tuo blog, da oggi hai una fan in più!!

Trattoria Trinacria ha detto...

Ciao,
siamo una trattoria siciliana di Milano. Siamo in via Savona. Ci piace il tuo blog.
Siamo appena partiti, ma posteremo tutto all'insegna della Sicilia: ricette, vini, racconti di città e cultura.
Se ti va puoi seguirci.
A presto!
Trattoria Trinacria
http://trattoriatrinacria.blogspot.com

Alessandro ha detto...

Ciao!!
grazie mille innanzitutto per la tua ricetta che mi sembra essere tra le poche affidabili in giro sul web!
Stasera mi appresterò a fare le mie prime waffels!
Un chiarimento.. ma lo zucchero perlato deve finire dentro l'impasto in maniera omogenea... oppure deve restare soltanto in superficie per dare l'effetto caramellato??
Dato che la mia cucina in queste giornate gelide non sarà sicuramente alla temperatura tropicale di 27 gradi (se va bene 18-20 gradi!), come dovrei aumentare i tempi di lievitazione?
Grazie per l'aiuto!!

Zucchero & Cannella ha detto...

Ciao Alessandro
lo zucchero perlato va messo nell'impastp in modo omogeneo; per quantoriguada i tempi dilievitazione ti consiglio di raddoppiarli o di lasciare a lievitare vicino ad un termosifone.

Spero ti piacciano :)