venerdì 3 settembre 2010

La pizza di ieri sera (...il giorno dopo)





Non è uno scatto glamorous; d'altronde non preparo un set fotografico per fotografare le mie pietanze.... quando Laura e Fabrizio saranno più grandi forse ci riuscirò, o forse riuscirò soltanto ad apparecchiare la tavola : )

La pizza il giorno dopo non ricordo di averla vista in nessun altro blog ... e chi ha una foto di una pizza a 18 ore dalla cottura la tiri fuori !!!

Ma avendo trovato una pizza che mi soddisfa e che è morbida (non gommosa) anche fredda il giorno dopo non ho potuto aspettare oltre a pubblicarne la ricetta che, tra l'altro, prevede ingredienti poco ortodossi ( da qui il nome con cui l'ho battezzata).
Quello che conta è la pasta e la consistenza del pomodoro da metterci sopra....per il resto fate voi.


La pizza americana :))

Ingredienti per una teglia grande quanto il forno:

480 gr. di farina 00
80 gr. di fiocchi di patate
30 gr. di farina maltata di frumento
300 gr. di acqua appena tiepida
10 gr. di lievito di birra fresco
3 cucchiai di olio evo
3 cucchiaini di sale

un po' d'olio evo per la teglia

Preparazione:

Nella planetaria amalgamare le farine con l'acqua, l'olio ed il lievito finché l'impasto non incorda. Aggiungere il sale e far incordare di nuovo.

Lasciar lievitare in una ciotola coperta da pellicola circa 2 ore e mezza ( a 25° C) o finché l'impasto non triplica di volume.

Ricoprire la teglia del forno con un foglio di carta forno, mettervi un po' d'olio al centro e appoggiarvi l'impasto. Prendere i lembi e portarli verso l'interno per 2 o 3 giri, capovolgere l'impasto e lasciarlo a lievitare a campana (già sulla teglia) per circa un'ora.

Stendere l'impasto con i polpastrelli unti d'olio facendo attenzione a schiacciare il meno possibile le bolle che si sono formate con la lievitazione e lasciar lievitare ancora un'ora.

Nel frattempo preparare un sugo di pomodoro molto denso con pomodori pelati, basilico, olio e sale e lasciar raffreddare.

Al momento di infornare stendere il pomodoro sulla pizza e cuocere a 230° (forno statico) per circa 25 minuti. Aggiungere gli altri ingredienti ad un quarto d'ora dall'inizio della cottura.

5 commenti:

Zia Elle ha detto...

Beh, mi sembra buonissima anche il giorno dopo, ottima pure per la colazione!!

giulia pignatelli ha detto...

mi sembra ottima!!! me ne passi un pezzo!!???

coralie ha detto...

miam miam
ma dov'e la ricetta?
coralie

Laura ha detto...

Sembra buona. Ma perchè non usi il lievito madre? Io ormai ho adottato la famosa ricetta della pizza "Bonci" con la pasta madre, è ottima anche il giorno dopo. Uno di questi mercoledì posto la ricetta. Ciao

Zucchero & Cannella ha detto...

@ Laura

ma sai che io il metodo Bonci non lo conosco ?? (adesso faccio una ricerca su internet)

Aspetto che tu pubblichi la tua ricetta uno di questi mercoledì e la provo.

Grazie

: ))