domenica 12 settembre 2010

Gli gnocchi ed il mortaio del ferramenta



Guardare le propria vita da lontano semplifica le cose: toglie i particolari ma ti consente di avere una visione d'insieme.

Così questa settimana di vacanza della piccola famiglia mi ha tolto le piccole beghe quotidiane e mi ha ridato una visione in prospettiva.
La parola vacanza mi fa tristezza. Vacanza da cosa ? Dalla propria vita degli altri giorni ? E che vita facciamo se desideriamo esserne vacanti ?

E allora vacanza per me è sinonimo di compagnia, significa non stare più da sola tutto il giorno con i bambini correndo da una pappa ad un cambio pannolino, da un capriccio ad una coccola, da disegnare con Laura (guardando con un occhio la pentola che bolle e con l'altro Fabrizio che gattona) a rincorrere ora l'uno ora l'altro.

Ho guardato il mare da sotto l'ombrellone, ho sferruzzato ma soprattutto ho passeggiato con Fabrizio nel passeggino sotto le palme del lungomare di Finale Ligure.
Senza andare da nessuna parte ma soltanto per guardarsi intorno.

Siamo andati al mercato del giovedì e lo abbiamo attraversato tutto due volte dall'inizio alla fine. In una bancarella che vende oggetti in legno fatti a mano ho comprato un arriccia-gnocchi in faggio.

Andando dal residence al mare sono passata e ripassata davanti alla ferramenta Vallarino finché ci sono entrata ed ho preso il mio mortaio di marmo per farci il pesto.

E così oggi a casa, per il pranzo, ci ho provato a preparare qualcosa che mettesse insieme le tipiche trofie liguri al pesto con patate e fagiolini e la mia voglia di provare l'arriccia-gnocchi.

Così le patate sono finite negli gnocchi, i fagiolini fuori ed io ho provato a fare il pesto attenendomi al disciplinare che trovate qui ;... mancava il basilico ligure che ho visto in vaso il primo giorno che siamo arrivati ma che non ho poi più ritrovato in nessun negozio in cui l'ho chiesto.



Gnocchi di patate con pesto e fagiolini

Ingredienti per 6/8 porzioni di gnocchi:

1,2 kg. di patate a pasta bianca
300 gr. di farina 00
farina per la spianatoia

Ingredienti per condire 3 porzioni di gnocchi:

50 gr. di foglie di basilico
1 spicchio d'aglio
6 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
2 cucchiai di pecorino grattugiato
1 cucchiaio di pinoli
qualche grano di sale grosso
1/2 bicchiere di olio evo

2 piccole manciate di fagiolini


Preparazione:

Mettere a lessare le patate (con la buccia ed in acqua fredda) e preparare il pesto mettendo nel mortaio prima lo spicchio d'aglio ed il sale, poi aggiungendo il basilico ed i pinoli. Unire poi i formaggi ed infine l'olio.
(Nel mio caso credo che il pesto dovesse essere lavorato un pò di più ! : )

Quando le patate sono cotte ma prima che la buccia si rompa scolarle e lasciarle raffreddare il minimo indispensabile in uno scolapasta..... è importante che le patate si impregnino di meno acqua possibile.

Spellare le patate quando sono ancora caldissime e passarle nello schiacciapatate....oppure metterle nello schiacciapatate con tutta la buccia come ho fatto io (se non schiaccia fino in fondo il risultato è perfetto :))

Nel frattempo lessare i fagiolini in acqua salata.

Unire la farina alle patate calde ed impastare. Formare poi i rotolini e tagliarli a tocchetti. Passare gli gnocchi sull'arriccia-gnocchi e poggiarli su vassoi ben infarinati fino al momento di cuocerli.

Scolare i fagiolini, tagliarli a pezzetti poco più lunghi degli gnocchi e tenerli da parte.

Lessare gli gnocchi in acqua salata. Passare gli gnocchi dal vassoio ad una schiumarola, immergerli nell'acqua bollente e lasciarli cadere sul fondo della pentola. Quando risalgono a galla sono cotti. Prenderli con la schiumarola scolando bene l'acqua e metterli già nei piatti di portata. Aggiungere i fagiolini, condire con il pesto e servire.

8 commenti:

emilia ha detto...

Con gli gnocchi non ho un buon rapporto. Le ultime volte le patate erano acqua.
Anche io ho l'arriccia gnocchi, chissà che non mi ci ricimenti.
Brava, ti son venuti bene sia gli gnocchi che il pesto.
Un bacio a te e ai bimbi. Buona giornata :-)

Lo ha detto...

wow i tuoi gnocchi sono perfetti....proprio con quelle righine! Adoro il pesto completo proprio con fagiolini e patate! Capisco anche il tuo pensare alla vacanza...per me è sempre il tempo in cui posso stare con chi ama così in purezza.....un abbraccio

Federica ha detto...

mi piace moltissimo fare gli gnocchi..i tuoi oltre che perfetti sono una vera bontà!complimenti!

Zucchero & Cannella ha detto...

@ Emy

prova prova l'importante è che le patate siano bollenti e non prendano acqua.

@ Lo

la tua espressione "stare con chi amo in purezza" mi ha acceso una lampadina nella testa.

@ Federica

dov'è la tua ricetta degli gnocchi ???!!
: ))

giulia pignatelli ha detto...

Miiii!!! che roba questo piatto!
mi sono divertita col tuo racconto ;)

Zia Elle ha detto...

Belissimi i tuoi gnocchi con pesto e fagiolini, li adoro!!

Fico e Uva ha detto...

Ehhh abbiamo lo stesso mortaio...anche il nostro ligure ovviamente! Bello il tuo blog!

terry ha detto...

Uh che buoni gli gnocchi fatti in casa... io son stata viziata con quelli di mamma (che li passa sul retro della grattugia) ...e di mio non li ho mai fatti!
e mai provati con il pesto....devono essere squisiti!:)
brava!