domenica 20 luglio 2008

Le more e l'amore




Telefonata del mattino con le mie zie

"Le more sono mature, così quando viene Laura può mangiarle"
"Le more ?"
" Si, le abbiamo piantate ad ottobre; adesso ci sono già i primi frutti maturi, sono un pò come i gelsi. Sono scuri ed il succo tinge le mani. Vedessi quanto sono cresciute !"
" Ma come sono le piante di more ?"
"Un pò come le viti...abbiamo costruito una spalliera: quando viene Laura gliele portiamo a vedere!
" Forse non possiamo più venire ad agosto; probabilmente veniamo i primi di settembre"
"Ma per allora non ci saranno più le more"
" Forse no; ma se tu le raccogli adesso le puoi congelare. Basta che le lavi, le fai asciugare bene e poi le congeli."
" Ah! Allora facciamo così ! Le conservo tutte così le mangia Laura quando viene ! "




Risotto allo scoglio


Ingredienti (per 4 persone)

brodo di pesce
320 gr. di riso arborio
700 gr tra cozze, seppie, gamberi e scampi (già puliti)
4 o 5 pomodorini
1 aglio
prezzemolo tritato
sale
3 cucchiai d'olio
1/2 bicchiere di vino bianco
1 spicchio d'aglio
pepe (facoltativo)


per il brodo di pesce (quasi un fumetto)

300 gr. di scarti di pesce (nel mio caso lische e teste di nasello)
1 spicchio d'aglio
1 foglia di alloro
3 cucchiai di passata di pomodoro
1,3 l di acqua
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale q.b.
1/2 bicchiere di vino bianco
2 carote medie


Preparazione:

Ho preparato il brodo di pesce facendo riscaldare l'olio con l'aglio e la foglia d'alloro e vi ho fatto rosolare gli scarti di pesce, sfumando, poi, con il vino bianco. Ho aggiunto l'acqua, le carote e la passata di pomodoro.
Ho fatto bollire a fuoco vivo per circa 20 minuti schiumando di tanto in tanto.
Ho messo le seppie (tagliate a pezzetti) le cozze, i gamberi e gli scampi a cuocere nell'olio precedente riscaldato con l'aglio in una padella antiaderente. Ho mescolato e sfumato con in vino e fatto cuocere per circa 5 minuti aggiungendo prezzemolo tritato ed i pomodorini. A fine cottura ho tolto l'aglio :)).
In un'altra pentola ho tostato il riso e, a mano a mano, ho aggiunto il brodo filtrato. A cottura quasi ultimata ho aggiunto i molluschi ed i crostacei (metà delle cozze le ho tolte dalle conchiglie). Aggiustare di sale solo alla fine...se necessario.

Servire con una spolverata di prezzemolo tritato e pepe ( se piace)









6 commenti:

Geillis ha detto...

Certe volte mi dispiace essere vegetariana, quando vedo piatti come questo...
;-)

Comunque, le more sono meravigliose, anche se non mi verrebbe mai in mente di piantarle in un giardino...
Quando ero piccola, nel paese dove adesso si sono trasferiti i miei, andavano a raccoglierne a chili, poi le condivamo con limone e zucchero...
anch'io, quando posso, vado a coglierle, anche se ormai bisogna spingersi un po' fuori dal paese, per trovarne, ma che buone!!!
Quest'anno, se ci riesco, ci faccio la marmellata...
l'idea di congelarle è ottima!

Buon inizio settimana!

Cineklo ha detto...

Gnam gnam!! Che bontà!
La cosa che devo assolutamente migliorare è la mia preparazione dei piatti di pesce!
Questo è un ottimo esempio da clonare!!!
Grazie!!!

emilia ha detto...

Ottimo, mi piace da matti il pesce, accompagnato poi cosi' ....hmmm...buono ;)

Mamma mia che invidia le more !! ;)

Lo ha detto...

wow che bello...devo organizzare un giro nel bosco e raccoglierle...tante tante tante tante! :)

@nn@ ha detto...

...che carine le zie!:* ...e che buone le more! ...più di una volta sono finita dentro al cespuglio pieno di spine nel tentativo di cogliere una mora troppo in là;)

Sara ha detto...

complimentissimi!!
buon fine settimana, un big kissss!!